Sostieni FARE!

BENEFICI FISCALI

La nuova legge (L. 13/2014) che abolisce il finanziamento pubblico diretto dei partiti politici incentiva, con apposite detrazionifiscali, le erogazioni liberali in favore dei partiti politici effettuate da persone fisiche o società.

Le erogazioni liberali da parte di persone fisiche comprese tra 30 e 30mila euro annui sono ammesse a detrazione IRPEF. Dall’imposta lorda si detrae il 26% delle erogazioni liberali per importi compresi tra 30 e 30mila euro.

Le società possono detrarre dalle imposte sui redditi un importo pari al 26% delle erogazioni liberali comprese tra 30 e 30mila euro annui.

Ciascuna persona fisica o giuridica può effettuare erogazioni liberali in denaro o beni e servizi in favore di un partito politico entro un limite massimo di 100mila € annui.

I versamenti, per essere ammessi alla detrazione, devono essere eseguiti tramite banca per garantire la tracciabilità dell'operazione e l’identificabilità del donatore.

 

DESTINAZIONE VOLONTARIA DEL 2 PER MILLE DELL'IRPEF

Il 2×1000 è una quota dell’IRPEF che sarebbe già comunque destinata allo Stato. Possono scegliere di destinare il 2×1000 a FARE! tutte le persone che nel corso dell’anno 2016 hanno percepito un reddito soggetto all’IRPEF.

Se si compila la propria dichiarazione dei redditi con il modello 730, bisogna inserire il codice A34 nell’apposito riquadro della scheda 730-1, e firmare accanto allo stesso.

Se si utilizza il modello UNICO per le Persone Fisiche, va inserito il codice A34 nell’apposito riquadro della scheda allegata alla dichiarazione e dedicata alle scelte per destinare l’8, il 5 e il 2 per mille, apponendo la propria firma a fianco dello stesso.

modello unico

CONDIVIDI IL CONTENUTO
FAI UNA DONAZIONE

Pagamento con carta di credito

Selezionare l'importo e premere AVANTI

Pagamento con bonifico

Per sostenere FARE! e il progetto politico di Flavio Tosi, puoi fare una donazione sul conto corrente intestato a:

FARE!

IT09A0538711700000002351128

presso BPER via Oberdan, Verona

Causale: "Erogazione liberale ex. art. 11DL 149/13 convertito in L. 13/14"