DDL FIANO, TOSI: “LE IDEE NON SI PROCESSANO, PURA PROPAGANDA DELLA SINISTRA PD. STALIN PEGGIO DI MUSSOLINI"

ANSA

“Il Ddl Fiano sull’apologia del fascismo è pura propaganda della sinistra Pd, area nella quale i renziani stanno cercando un recupero; siccome con lo ius soli è andata male, ci provano con quest’altro provvedimento”. Lo dichiara Flavio Tosi, segretario di Fare!, riguardo l’approvazione alla Camera della proposta di legge presentata da Emanuele Fiano sulla propaganda nazi-fascista. “I deputati di Fare! hanno votato contro al provvedimento e lo stesso faranno anche le senatrici quando il Ddl giungerà al Senato – prosegue Tosi -. Che non si possano processare le idee o le simpatie politiche, dovrebbe essere ovvio per chiunque voglia davvero difendere la libertà di pensiero. Paradossalmente, il Ddl Fiano è pericolosamente antidemocratico: vietare di vendere il busto di Mussolini è una bestialità giuridica: con maggior fondamento si dovrebbe per assurdo vietare di vendere l'immagine di Stalin e di tanti altri dittatori. E non mi sembra proprio che oggi si corra il rischio di una deriva fascista: i problemi del Paese di cui si dovrebbe occupare il Governo sono ben altri, a cominciare dall’immigrazione e dalla sicurezza, dove il buonismo ha fatto credere a chiunque di poter venire in Italia, alimentando un clima di ribellione, il quale in realtà non è altro che lo specchio della rabbia dei cittadini, vere vittime dell'immigrazione clandestina”.

CONDIVIDI IL CONTENUTO