Riduzione tasse: "gli alessandrini aspettano ancora"

Alessandria News

ALESSANDRIA - FARE! è la prima forza politica ad aver sottoposto agli organi competenti il problema tasse comunali e chiede al sindaco Cuttica di Revigliasco come lo chiedeva alla Rossa di intervenire su uno dei problemi più sentiti dalla popolazione alessandrina. 

Questa è la richiesta che arriva dal gruppo alessandrino di Fare! con Tosi. "L’aumento dei tributi locali ai massimi livelli consentiti dalla legge è stata giustificata dal 'dissesto' dichiarato dalla giunta di Rita Rossa, così da ripianare il debito fatto dagli amministratori (ma le responsabilità sono sempre di altri) e ripianato dai cittadini, come nella migliore tradizione italiana".

"Visto che l’attuale amministrazione si propone come rimedio verso gli errori della Rossa - prosegue la segreteria alessandrina di Fare! con Tosi - si preoccupi in primo luogo della fatica a volte enorme, fatta dalle famiglie alessandrine nel subire il salasso per pagare tasse comunali e servizi essenziali. Dopo anni è ora di abbassare le tariffe ai livelli di prima del 2012, rendendole accettabili". 

"Oltretutto il primo cittadino, persona sensibile, non può ignorare che le tasse pagano anche gli stipendi degli amministratori, pure questi ai massimi livelli. Quindi molti alessandrini risparmiano sul cibo, sulle spese mediche e su quanto serve per mantenere decoro… così da permettere vita agiata ai politici e ai dirigenti comunali. Una situazione indegna di un paese democratico e insostenibile. Va rimediata prima possibile".

CONDIVIDI IL CONTENUTO